Ho impiegato qualche giorno prima di scrivere questo post, ho voluto raccogliere ed elaborare le idee, gestire e calibrare le emozioni ma soprattutto, capire come mettere in fila le parole per esprimere quello che ha vissuto chi ha partecipato, a qualunque titolo, al primo evento immobiliare dell’anno 2021: Sinergie.

Se stai pensando: Vabbè sarà stato il solito evento in cui le aziende del settore si tirano a lucido per mostrare il meglio rispetto alla concorrenza. Ti sbagli!

Ripartenza è stato il claim della 4° edizione dell’evento che ha coinvolto la filiera dei servizi e della consulenza immobiliare, in presenza e in live streaming venerdì 26 novembre a Milano, anche se l’evento è iniziato informalmente la sera prima con una meravigliosa cena con tutti i protagonisti. Due giorni ricchi di umanità, di persone che avevano voglia di guardarsi negli occhi, toccarsi anche solo con un pugno “covid style” e tornare a confrontarsi sui temi che accomunano tutti gli addetti ai lavori soprattutto in un momento, come quello che stiamo vivendo in questi mesi, in cui il mercato immobiliare è sembrato addirittura “spinto” in avanti dalla pandemia.

Gerardo Paterna, founder di Divulgare ed organizzatore dell’evento, con il suo inconfondibile stile è riuscito ad organizzare un evento tenendo conto di ogni minimo particolare e soprattutto è riuscito nel suo intento insito nel nome dell’evento, ha generato sinergie spontanee tra molte delle aziende presenti all’evento.

Per il secondo anno ho avuto la fortuna di moderare 2 tavole rotonde i cui protagonisti, manager di aziende leader del settore proptech, hanno mostrato come la tecnologia stia modificando in meglio l’attività dell’agente immobiliare, e nell’interazione pubblica e nel dietro le quinte ho imparato cose ed ho scoperto mondi ed opportunità che sicuramente daranno un importante impulso all’immobiliare del futuro.

La stessa risposta ha accomunato tutte le persone alle quali ho chiesto di raccontarmi a caldo le sensazioni che si sarebbero portate a casa nel post evento: 

“Finalmente un evento che genera un entusiasmo trasversale e non interessato, in cui ognuno, dal suo punto di vista, si sente protagonista e…. bella è la sensazione di scoprire di esserlo veramente.”

Grazie Gerardo!

Related Posts
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: