Maxi FURTO di criptovalute!!!!!

IMG_2913Venerdi 26 gennaio 2018 c’è stato il più grande furto di criptomonete al mondo !!! Coincheck che è una delle maggiori piattaforme di scambio di criptomonete giapponesi ha annunciato di aver subito un furto di circa 500 milioni di NEM per un controvalore di circa 58 miliardi di Yen che sono circa 530 milioni di dollari.

Coincheck ha congelato depositi e prelievi per tutte le criptovalute a eccezione dei Bitcoin in quanto ha fatto sapere che il furto ha coinvolto solo NEM, una valuta meno nota ma comunque tra le dieci più capitalizzate.  Il furto ha preso di mira gli asset contenuti in un “portafoglio caldo” (hot wallet) – una parte dell’exchange connessa a Internet – e non quelli cold wallet, archiviata offline.

Coincheck ha contattato le forze di polizia e la Financial Services Agency giapponese per comunicare il “fattaccio”. L’exchange ha fatto sapere che userà i propri capitali per rimborsare i 260.000 utenti coinvolti.

Per mantenere i propri investimenti al sicuro una delle regole auree è di detenere gli asset destinati ad essere detenuti a lungo in Wallet di cui si detengono le chiavi (privata e pubblica). Preferibilmente tale Wallet dovrebbe essere un Cold Wallet, offline, lontano da Internet e quindi da potenziali intrusioni di malintenzionati. 

Dovrebbe essere ragionevole immaginare che anche gli Exchange, abituati a custodire miliardi di dollari in asset adottino certamente tali raccomandazioni. Giusto? Sbagliato a quanto pare, visto quanto è accaduto a Coincheck.

La fondazione NEM.io con base a Singapore che supporta la tecnologia blockchain dietro a NEM, in un post su Medium conferma il suo impegno per trovare una soluzione volta a proteggere la community e gli utilizzatori della cripto moneta. I responsabili assicurano anche che “gli hacker non hanno spostato alcun fondo verso Exchange o verso account personali”. Questo potrebbe significare che la cripto moneta sottratta è “congelata” da qualche parte. La fondazione ha quasi ultimato un sistema di tagging della moneta sospetta, che quindi potrebbe essere tracciata e riconosciuta una volta spostata verso account o conti terzi.

BISOGNA TENERE SEMPRE ALTA L’ATTENZIONE UTILIZZANDO TUTTI GLI ACCORGIMENTI NECESSARI PER NON ESSERE FRODATI!!!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *