📒 La grande opportunità dei Big Data nel real estate – VLOG#40

I big data stanno cambiando i servizi del real estate ma l’Italia è 10 anni indietro rispetto al Regno Unito.

I big data stanno cambiando le modalità operative del settore immobiliare e promettono di aumentare le opportunità di lavoro.

I settori maggiormente influenzati da figure professionali legate alla analisi ed alla gestione dei big data sono per ora:

– il settore bancario
– il settore manufatturiero
– il settore assicurativo

ancora troppo distante il settore immobiliare….

Investitori e sviluppatori hanno fame di indicazioni per capire come e dove pianificare gli investimenti. I property manager li vogliono per gestire i patrimoni nella direzione dell’efficienza energetica.

L’ultima edizione del “Proptech monitor” redatta da Rec (Real estate center), del Politecnico di Milano, riporta investimenti pari a 9 miliardi di dollari in società del proptech, che di big data si nutrono, nei primi 6 mesi del 2019. Un dato simile a quello della società americana Absolute reports, secondo cui il settore IT all’interno dell’immobiliare arriverà a un valore di 10 miliardi di dollari entro il 2024. Perché è così importante? «Confrontandoci con sviluppatori e investitori, spesso raccogliamo un’autentica frustrazione nel constatare il gap tra la mole di dati oggi disponibili e la difficoltà a sfruttarli per ottenere informazioni rapide e concretamente fruibili» scrivono gli analisti di McKinsey nel report “How big data is transforming real estate”.


Seguimi:
Facebook: https://www.facebook.com/paololecceserealestate
Instagram: https://www.instagram.com/leccese_paolo/

Website: https://www.paololeccese.eu/

Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/2688483477828749/

PER GUARDARE IL VIDEO COMPLETO E TUTTI GLI ALTRI CONTENUTI ISCRIVITI QUI

Lascia un commento