📒 Riqualificazioni e piani urbanistici – Vlog #34

Secondo il Rapporto del Territorio Inu 2019 presentato a Torino, se si guarda al complesso delle attività di rinnovo dei piani tra il 2011 e il 2014 e fra 2015 e il 2018, le quota di amministrazioni che hanno adottato un nuovo piano o una variante generale è passata dal 22 al 10,5%.

Se si guarda al complesso delle attività di rinnovo dei piani urbanistici fra 2011 e 2014 e fra 2015 e 2018, le quota di amministrazioni che hanno adottato un nuovo piano o una variante generale si è praticamente dimezzata dal 22 al 10,5%. Con l’eccezione di alcune regioni come il Trentino-Alto Adige e l’Emilia Romagna, dove invece si è segnalato un incremento. Il calo investe prima di tutto i comuni di minori dimensioni. Paradossalmente laddove c’è meno sviluppo, si pianifica di meno e si aggrava la situazione di immobilismo: al contrario il maggiore sviluppo porta con sé anche la spinta a organizzare il territorio. Economia e rinnovo del governo del contesto vanno di pari passo.

«Le domande che occorre porsi di fronte a una fotografia così netta sono più di una – commenta Piero Properzi, responsabile scientifico del rapporto –. Oggi le amministrazione per motivi complessi tendono a fare sempre meno piani. Per motivi economici, perché gli effetti di un piano spesso non sono visibili nel mandato di un’amministrazione, perché l’incidenza dei piani sulle trasformazioni è modesta. Tuttavia, è altrettanto lapalissiano che la maggior parte dei fondi concessi dallo Stato o dall’Europa per lo sviluppo del territorio passino proprio dalla richiesta di dimostrare strumenti pianificatori aggiornati. Alla fine, le risorse che ci sarebbero anche in quantità non possono essere intercettate».

 


Seguimi:
Facebook: https://www.facebook.com/paololecceserealestate
Instagram: https://www.instagram.com/leccese_paolo/

Website: https://www.paololeccese.eu/

Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/2688483477828749/

PER GUARDARE IL VIDEO COMPLETO E TUTTI GLI ALTRI CONTENUTI ISCRIVITI QUI

Lascia un commento